Tavolo da centro

Manifattura lucchese, seconda metà del XVIII secolo


Legno dipinto e dorato


Piano in marmo bianco di Carrara
cm 80 x 92  x 92


Provenienza:
Collezione privata.

Descrizione

Il passaggio dagli ornati in stile rocaille a quelli di più schietto gusto neoclassico avvenne negli Stati italiani in maniera graduale a partire dalla metà degli anni Settanta del Settecento. In Toscana il nuovo gusto neoclassico che coinvolse il Granducato incontrò il favore, oltre che della committenza senese, anche della ricca nobiltà lucchese.     

Nel tavolo di manifattura lucchese presentato è evidente questo nuovo gusto che si diffonde a fine secolo, in cui l'impronta rococò è ormai stemperata in decori disposti secondo una partizione più geometrica. Il piano in marmo bianco di Carrara è infatti sorretto da una fascia riccamente decorata con motivi geometrici e floreali in legno di pioppo dorato e laccato in bianco e celeste: doppi germogli si alternano a piccoli rosoni dorati, mentre i quattro angoli, anch'essi dorati, sono arricchiti da teste leonine poggianti su gambe troncopiramidali dorate con scanalature bianche.


 view