Harriet CHENEY ( née Carr)

(Gateshead 1770- Bridgnorth 1848)


Gli ultimi giorni di Carnevale a Roma


Penna, inchiostro e acquerello
mm. 293 x 413


Iscrizione sul retro: Last days of Carnival Rome – 1827 The English Ship cheering the French Ambassador – duc de Laval Montmorency


Provenienza: eredi dell’artista

Descrizione

Harriet Carr è una pittrice inglese che sviluppò la sua passione per la pittura a livello amatoriale, sostenuta nelle sue inclinazioni naturali dal matrimonio con Robert Cheney, nobiluomo di una famiglia di militari con un grande interesse per l’arte, tanto che due dei cinque figli che nacquero dalle nozze furono anch’essi dotati di un certo talento e dediti alla pittura.

Prima del matrimonio, prese lezioni di acquerello da John “Warwick” Smith, la cui esperienza più formativa fu un lungo soggiorno in Italia tra il 1776 e il 1781. Herriet lo seguì già una prima volta da nubile, viaggiando con il fratello maggiore John. Una volta sposata, continuò i frequenti viaggi in Italia, anche con i figli al seguito, e nonostante la sua padronanza maggiore si esprimesse nei ritratti degli amici, il fatto di aver visto l’Italia attraverso gli occhi di Smith la indusse, al ritorno in Inghilterra, a cimentarsi anche nei paesaggi.

Fra gli ultimi inglesi che ebbero l’opportunità di compiere il cosidetto Grand Tour, a causa della Guerra Napoleonica, Harriet trasse profitto dal clima di quasi isolamento, in cui fu costretta la Gran Bretagna per circa 25 anni, che portò tuttavia a un forte e inevitabile sviluppo della scuola inglese di acquerelli e alla diffusione di tale tecnica anche tra i dilettanti, favorendo la nascita di una nutrita schiera di professionisti


 view