Blanche Augustine CAMUS

(Francia 1881 – 1968)


La Maternité, 1930


Olio su tela
cm. 112,4 x 116,2


Firmato in basso a sinistra ‘Bl. Camus’.

Descrizione

Blanche Augustine Camus nacque a Parigi nel 1881, fu allieva di Tony Robert-Fleury (1837 – 1912) e Adolphe Déchenaud (1868 – 1929). Espose dal 1911 al 1939 ritratti e paesaggi di Provenza tra cui: ‘La Maternité’ e ‘Dans la prairie’. Fu socia, come i suoi due maestri, del Salone degli Artisti Francesi, un’associazione composta da pittori e scultori francesi sorta nel 1881.

Il museo di Belle Arti di Pau conserva due sue opere: ‘Après-midi d’été’ e ‘Intérieur ensoleillé’, mentre quello di Lione esibisce ‘Le cimetière de Scutari’.

Il dipinto preso in esame rappresenta due donne con due bambine sotto l’ombra di un albero di fico. Il quadro, come notiamo dalla folta vegetazione e dal mare sullo sfondo, rientra nella serie di paesaggi di Provenza che l’artista creò. L’opera può essere suddivisa in tre livelli cromatici ognuno dei quail mette in risalto determinati elementi della composizione: il primo è composto da viola e bianchi che caratterizzano i personaggi in primo piano; il secondo è costituito dal verde delle foglie dell’albero e della vegetazione dietro di esso; infine il terzo livello è formato dalle tonalità dell’azzurro che evidenzia il mare, I monti e il cielo. Il muretto su cui siede una delle due donne costituisce una sorta di cesura tra la scena di genere in primo piano e il paesaggio retrostante.

La resa pittorica rientra nella sfera impressionista, ritroviamo infatti l’interesse per gli effetti della luce naturale più che per il disegno esatto e per la descrizione dei dettagli. Ciò che dà risalto alla composizione sono le cromie stese con piccole pennellate; assente è la caratterizzazione psicologica dei personaggi: le donne e le bambine sono immobili, lo sguardo vuoto, il volto privo di espressione. La luce è l’elemento caratterizzante che conferisce vitalità all’opera.


 view